Iran-Azerbaigian. Cooperazione militare per sicurezza nel Caspio meridionale

di Giacomo Dolzani – 

Nel mar Caspio non c’è spazio per interferenze esterne, a sostenerlo è il presidente del parlamento iraniano, Ali Larijani, il quale ha aggiunto che è compito soltanto dei paesi che si affacciano sulle sue acque mantenere la pace nell’area; a riportarlo è l’agenzia di stampa statale iraniana Irna.
Larijani, che ha incontrato oggi a Teheran il ministro della Difesa azero Zakir Hasanov, ha infatti affermato che “il mar Caspio deve essere un luogo di pace, una condizione necessaria per garantire lo sviluppo dei paesi che ne condividono le coste”, aggiungendo che “ogni tentativo di intromissione da parte di altri stati sarà fonte di problemi”.
A questo proposito, in accordo con Hasanov, Larijani ha annunciato che Teheran e Baku, al fine di garantire uno sviluppo commerciale e turistico della regione del Caspio meridionale, organizzeranno una commissione congiunta per incrementare la sicurezza militare nell’area.

Twitter: @giacomodolzani