Algeria. Consegnata alla memoria di Enrico Mattei e a Piero Angela la medaglia “Amici della Rivoluzione algerina”

di Bessem Ben Dhaou

SFAX. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha incontrato presso l’ambasciata algerina a Roma l’ambasciatore Abdelkarim Touahria, nel quadro di un evento che ha visto la consegna di due medaglie d’oro “Amici della Rivoluzione algerina” alla memoria di Enrico Mattei, ritirata dal pronipote Aroldo Curzi Mattei (presidente della Fondazione Mattei), e a Piero Angela.
Di Maio ha affermato nell’occasione che “i rapporti tra l’Italia e un grande Paese come l’Algeria sono un patrimonio che alla Farnesina si tramanda da ministro a ministro”, mentre l’ambasciatore Touahria ha spiegato che con questo gesto si intende “Ricordare il passato per lavorare nel presente e per costruire il futuro”.
Creata nel giugno 1987 e assegnata dal presidente della Repubblica algerina, il presigioso premio viene consegnato a personalità straniere che hanno sostenuto finanziariamente o moralmente la lotta del popolo algerino per la liberazione nazionale del paese.
Dopo aver ricevuto la medaglia per il suo contributo alla documentazione di questo periodo della storia del Paese nordafricano, Angela si è detto “felice e sorpreso” per questo onore dopo oltre anni di lavoro come giornalista Rai ad Algeri, spiegando, aggiungendo di aver semplicemente riportato i fatti. Tuttavia fu un servizio televisivo di Angela dell’11 dicembre 1960 a rendere il mondo consapevole della brutale repressione dei separatisti algerini da parte dei colonialisti francesi.

(Foto: FacebookTwitterLinkedinPinterest