Egitto. Interazioni con il Giappone per lo sviluppo dei programmi radar

di Giuseppe Gagliano

L’Egitto cerca di rafforzare le sue industrie militari nel settore dei sistemi di guerra elettronica (EW), in particolare per quanto riguarda vari tipi di radar terrestri e navali.
Rapporti dal Cairo suggeriscono che il Ministero della Difesa egiziano aveva deciso di cooperare con diversi paesi per partnership nella produzione di tali sistemi radar.
Tra questi paesi c’è il Giappone, che ha espresso la sua volontà di fornire strutture per produrre i radar.
In questi giorni si sono svolte discussioni tra diverse società di difesa giapponesi e l’Organizzazione araba egiziana per l’industrializzazione (AOI) sullo sviluppo del programma per i radar: tra queste società c’è la multinazionale giapponese di elettronica Mitsubishi Electric, che produce sistemi di blocco e sistemi di tracciamento delle minacce aeree, inclusi radar terrestri 3D fissi e mobili.
Le informazioni disponibili dicono che il ministro della Difesa giapponese Nobuo Kishi potrebbe visitare il Cairo in un secondo momento portando offerte per la cooperazione in materia di difesa con l’Egitto in diversi campi, compresi i sistemi EW.