Mozambico. Bogdanov a Maputo per mantenere vivi gli interessi della Russia

di Giuseppe Gagliano

Il viceministro degli Esteri russo Mikhail Bogdanov si è recato nei giorni scorsi a Maputo, in Mozambico, insieme all’ambasciatore Alexander Surikov per una serie di incontri ufficiali. La Russia ha interessi in Mozambico che risalgono ai tempi dell’Unione Sovietica, ed anche oggi vi è la presenza di una squadra di tecnici russi che ha sede a Nacala, ex base dei soldati della compagnia privata Wagner, squadra questa responsabile dell’intercettazione delle comunicazioni che supporta direttamente l’intelligence militare mozambicana.
Mosca intende mantenere viva la cooperazione con il paese africano, e di recente ha fatto avere alle autorità sanitarie del Mozambico numerose dosi del vaccino Sputnik-V; vi sono poi finanziamenti in diversi settori attraverso l’istituto bancario parapubblico russo VTB Bank, come pure la Rsneft ha impegnato importanti capitali per lo sfruttamento dei ricchi giacimenti di gas.