Somalia. Grazie alla mediazione del Qatar ripristinate le relazioni con il Kenya

di Alberto Galvi

La Somalia ha annunciato di aver ripristinato le sue relazioni diplomatiche con il Kenya, dopo i colloqui tra i leader dei paesi vicini mediati dal Qatar.
Con il peggioramento delle relazioni diplomatiche, Mogadiscio aveva reciso completamente i legami con Nairobi il 15 dicembre 2020, quando la Somalia aveva messo in atto ritorsioni in quanto il Kenya aveva ospitato la leadership del Somaliland, uno stato separatista non riconosciuto dal governo centrale di Mogadiscio.
A novembre la Somalia aveva espulso l’ambasciatore del Kenya e richiamato il proprio con l’accusa di interferenze nella politica interna. Accuse che il Kenya aveva costantemente negato. Le relazioni tra i paesi si sono deteriorate anche in materia di proprietà di potenziali giacimenti di petrolio e gas, alcuni dei quali si trovano al largo della costa di Jubbaland, uno dei cinque Stati semi-autonomi della Somalia.
Nel febbraio 2019 il Kenya aveva protestato richiamando il proprio ambasciatore dopo che Mogadiscio aveva deciso di mettere all’asta blocchi di esplorazione di petrolio e gas al centro della loro disputa sui diritti marittimi. I due paesi avevano temporaneamente rianimato i legami nel novembre dello stesso anno, ma sono ancora in corso dispute per parti dell’Oceano Indiano ritenute ricche di petrolio e gas, con il Kenya che ha accusato la Somalia di aver messo all’asta quattro blocchi petroliferi in un’area offshore contesa. La disputa sui confini marittimi è passata poi all’ICJ (International Court of Justice), ma il Kenya si è ritirato dal processo e sta cercando di risolvere la questione attraverso l’Unione africana.
Il caso presentato dalla Somalia nel 2014 all’ICJ, la più alta Corte delle Nazioni Unite per le controversie tra Stati, è stato esaminato dal tribunale dell’Aia nel marzo di quest’anno, ,a il Kenya non ha neppure preso parte alle udienze.
Il Kenya ha ringraziato oggi la comunità internazionale e il Qatar per gli sforzi volti a normalizzare le relazioni diplomatiche con la Somalia: potranno ora riprendere la cooperazione su sicurezza e istruzione, nonchè i rapporti commerciali.