Il ruolo geopolitico regionale di un colosso chiamato Cina. Intervista a Valdo Ferretti

Primo piano

Il ruolo geopolitico regionale di un colosso chiamato Cina. Intervista a Valdo Ferretti

di Giuliano Bifolchi* – Per secoli la civiltà cinese ha rappresentato un punto focale nelle arti e nelle scienze ed ha ricoperto un ruolo principale nel continente asiatico fino al XIX secolo quando, a causa delle sconfitte militari, dell’occupazione straniera e delle calamità naturali la Cina ha subito un arresto civile, sociale, economico e politico.
[continue reading...]

I principali articoli inediti di Notizie Geopolitiche

- Articoli in evidenza

- Primo piano

- Interviste

Al di là dei fatti drammatici che accadono realmente laddove l'integralismo e la violenza dilagano, la rete è oggi inondata da immagini e concetti falsi di chi, in nome del perbenismo o nell'interesse di una politica becera, vorrebbe una guerra di religione. Eccone qualche esempio:

- Bufale islamofobiche in rete

- Bufale geopolitiche in rete

- Bufale xenofobiche in rete

Focus

Mozambico. Elezioni presidenziali Mozambico. Elezioni presidenziali

di Valentino De Bernardis – Il Mozambico è il nono stato africano ad aver affrontato le elezioni generali nel 2014. Nell’election day del 15 ottobre circa 11 milioni di elettori, sono stati chiamati alle urne per prendere parte al rinnovo delle cariche istituzionali della presidenza della repubblica, parlamento e governi delle province. A rendere possibile
[continue reading...]

Germania. Al via il processo contro Josip Perković, che la Croazia non voleva estradare Germania. Al via il processo contro Josip Perković, che la Croazia non voleva estradare

di Jozo Kovacevic – La recente adesione della Croazia all’Unione europea ha obbligato Zagabria ad estradare in Germania l’ex membro della Udba (Servizio segreto jugoslavo) Josip Perković, accusato di aver preso parte all’omicidio dell’uomo d’affari Stjepan Đurekovic, avvenuto nel 1983 a Wolfratshausen. Đurekovic, che era ceo della Ina (compagnia petrolifera di Stato), si era rifugiato
[continue reading...]

Il supporto curdo ai raid aerei contro l’Isis Il supporto curdo ai raid aerei contro l’Isis

di Giovanni Caprara – Il New York Times, citando fonti del Pentagono, afferma che i guerriglieri dell’Ypg assediati da oltre un mese a Kobane, la cittadina curdo-siriana al confine con la Turchia, hanno potuto fornire dati precisi su siti strategici presidiati dall’Isis. Tali informazioni, hanno agevolato i piloti della coalizione nelle loro incursioni. Secondo la
[continue reading...]

L’”affaire” Kobane pesa su Edogan. Il cui immobilismo gli costerà il trono di rais L’”affaire” Kobane pesa su Edogan. Il cui immobilismo gli costerà il trono di rais

di Dario Rivolta* –  Verso la fine della seconda guerra mondiale l’esercito tedesco ripiegava su tre dei suoi fronti aperti. A ovest e a sud furono le truppe alleate ad obbligarli a retrocedere, a est l’Unione Sovietica. I soldati dell’armata rossa erano avanzati in Polonia e arrivarono fino alle porte di Varsavia fermandosi sulle rive
[continue reading...]

Cooperazione Russia – Cina nel settore energetico Cooperazione Russia – Cina nel settore energetico

di Giuliano Bifolchi* – Le sanzioni europee ai danni della Federazione Russa hanno indotto Mosca a ricercare nuovi mercati verso cui esportare il proprio gas naturale e petrolio. Tra questi mercati il più appetibile risulta essere la Repubblica Popolare Cinese, potenza economica mondiale con la popolazione più grande al mondo ed un bacino di consumatori
[continue reading...]

La guerra all’Isis e le aziende Usa che producono di armi. Che prosperano La guerra all’Isis e le aziende Usa che producono di armi. Che prosperano

di Ehsan Soltani – L’impegno della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti contro lo Stato Islamico (Isis) rappresenta una miniera d’oro per i produttori di armi statunitensi, i quali vedono incrementarsi i propri profitti. L’ex Segretario alla Difesa Leon Panetta ha detto, cosa che ha fatto oggi anche il Segretario di Stato John Kerry, che
[continue reading...]

Azerbaijan. Statoil vende il 15.5% delle azioni di Shah Deniz a Petronas Azerbaijan. Statoil vende il 15.5% delle azioni di Shah Deniz a Petronas

di Giuliano Bifolchi – La compagnia norvegese Statoil ha venduto alla compagnia malesiana Petronas il 15.5% delle proprie azioni dell’accordo di produzione di Shah Deniz, deposito posto nella sezione azerbaigiana del Mar Caspio la cui seconda fase di sviluppo dovrebbe far giungere il gas naturale sul mercato europeo grazie allo sfruttamento dei progetti Trans Anatolian
[continue reading...]

Malawi. Scandali finanziari e transizione politica Malawi. Scandali finanziari e transizione politica

di Valentino De Bernardis – Il lungo periodo di transizione che il Malawi sta vivendo dalle elezioni presidenziali dello scorso 20 maggio non sembra ancora essere terminato. L’insieme di scandali finanziari da un lato e la ricerca di un completo riconoscimento politico da parte dell’attuale Presidente della Repubblica, tengono viva l’attenzione dei paesi stranieri sulla
[continue reading...]

Armenia. Proteste ad Erevan per ingresso in Unione Doganale, ma la scelta è obbligata Armenia. Proteste ad Erevan per ingresso in Unione Doganale, ma la scelta è obbligata

di Giacomo Dolzani – L’Armenia, con la ratifica del trattato a Minsk, ha ufficialmente aderito all’Unione Doganale Euroasiatica, la creatura di Putin finalizzata a dar vita ad una nuova comunità di stati tra i quali ci sia un accordo di libero scambio e che, sotto la guida di Mosca, possa tener testa ad Unione Europea,
[continue reading...]

Contatti fra l’Isis e gli jihadisti del Caucaso. La Russia? ‘Sarà la prossima!’ Contatti fra l’Isis e gli jihadisti del Caucaso. La Russia? ‘Sarà la prossima!’

di Enrico Oliari – Come ormai è risaputo, l’Isis è il frutto di un’azione congiunta di Usa, monarchie del Golfo e Turchia ideata per combattere Bashar al-Assad in Siria, senza sostanzialmente scendere in campo: la cosa è poi sfuggita di mano e, come ha spiegato ben spiegato il ministro degli Esteri iraniano Mohamad Zarif, l’Isis
[continue reading...]

Slovenia. Elezioni amministrative Slovenia. Elezioni amministrative

di Valentino De Bernardis –  A cinque mesi dalle elezioni europee (25 maggio), e a quasi tre da quelle parlamentari (13 luglio), gli sloveni sono stati chiamati nuovamente alle urne il 5 ottobre per rinnovare le amministrazioni di 212 comuni, tra cui quelli della capitale Lubiana, Maribor e Capodistria. Seguendo la tendenza delle ultime tornate
[continue reading...]

Ultimissime

SPAGNA. Ebola: guarito il primo paziente europeo che ha contratto il virus SPAGNA. Ebola: guarito il primo paziente europeo che ha contratto il virus

di Manuel Giannantonio – L’infermiera spagnola che è stata la prima persona ad aver contratto l’Ebola fuori dall’Africa non ha più carica virale, mentre il presidente della Liberia, paese maggiormente colpito dal virus, ha esortato domenica ogni nazione a mobilitarsi per questo grave problema. L’annuncio della buona notizia sopraggiunge alla vigilia di una riunione prevista
[continue reading...]

UE. Della Vedova presiede quarto Consiglio cooperazione con iI Tagikistan UE. Della Vedova presiede quarto Consiglio cooperazione con iI Tagikistan

Cs – Il Sottosegretario agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova, nell’ambito della presidenza italiana del Consiglio UE, ha presieduto oggi a Lussemburgo, con il Ministro degli Affari Esteri del Tagikistan, Sirojidin Aslov, il quarto Consiglio di Cooperazione tra l’Unione Europea e il Tagikistan. I lavori hanno consentito di portare i rapporti tra l’UE e il
[continue reading...]

SIRIA. Kobane: armi Usa ai curdi. E Ankara è pronta a far passare i peshmerga SIRIA. Kobane: armi Usa ai curdi. E Ankara è pronta a far passare i peshmerga

Notizie Geopolitiche – Ankara potrebbe finalmente uscire dall’immobilismo e, almeno, far giungere forze peshmerga a sostegno dei curdi di Kobane, la cittadina siriana posta a poche centinaia di metri dal confine turco e teatro da settimane del tentativo di sfondamento delle milizie jihadiste dell’Isis, come pure di una strenua difesa dei curdi. Sono diversi i
[continue reading...]

GIAPPONE. Si dimettono due ministre, le scuse di Shinzo Abe GIAPPONE. Si dimettono due ministre, le scuse di Shinzo Abe

Notizie Geopolitiche – Giornata nera per il premier giapponese Shinzo Abe: due suoi ministri di sesso femminile, quello dell’Industria Yuko Obuchi e quello della Giustizia Midori Matsushima, hanno rassegnato le dimissioni. E successo che Obuchi è risultata essere sospettata irregolarità nell’utilizzo di denaro del partito, anche se poi ha dichiarato che “Sono dispiaciuta e presento
[continue reading...]

EGITTO. Moody’s modifica outlook da negativo a stabile

Agi – L’agenzia internazionale Moody’s ha elevato quest’oggi l’outlook dell’Egitto da negativo a stabile, grazie a una sostanziale “stabilizzazione della situazione politica e di sicurezza” e a “segnali di ripresa dell’economia”. Il rating del credito sovrano egiziano resta tuttavia alla classificazione “Caa1″, un gradino sotto quello rilevato da Standard & Poor’s, perche’ secondo Moody’s le
[continue reading...]

YEMEN. Continuano gli scontri fra huthi e esercito. E ci si mette anche al-Qaeda YEMEN. Continuano gli scontri fra huthi e esercito. E ci si mette anche al-Qaeda

Notizie Geopolitiche – Non regge nello Yemen la tregua firmata fra i miliziani sciiti Huthi e le autorità yemenite grazie alla mediazione Onu lo scorso 22 settembre. Tuttavia nel caos che regna nel paese ci si mettono anche le milizie di al-Qaeda, che notoriamente hanno lì il proprio quartier generale: almeno 20 ribelli huthi sono
[continue reading...]

INDONESIA. Si insedia il nuovo presidente, Joko Widodo INDONESIA. Si insedia il nuovo presidente, Joko Widodo

Notizie Geopolitiche – Il nuovo presidente della Repubblica d’Indonesia, Joko Widodo, si è insediato oggi a Giacarta nel corso di una cerimonia di investitura davanti alle due camere del Parlamento, il Majelis Permusyawaratan Rakyat (Assemblea Consultiva del Popolo), che è formato dal Dewan Perwakilan Rakyat ( Consiglio Rappresentativo del Popolo) e dal Dewan Perwakilan Daerah
[continue reading...]

GB. Cameron proporrà quote per gli immigrati Ue GB. Cameron proporrà quote per gli immigrati Ue

Notizie Geopolitiche – La Gran Bretagna potrebbe presto introdurre quote per l’immigrazione dei cittadini membri dell’Unione europea, ricorrendo allo stratagemma di porre un tetto ai codici fiscali concessi in un anno, i “National Insurance Number”, indispensabili per lavorare nel Regno Unito. In tal modo non verrebbe inficiato il diritto di libera circolazione dei cittadini nell’Ue,
[continue reading...]

SERBIA. I tifosi bruciano la bandiera dell’Albania: sale la tensione diplomatica SERBIA. I tifosi bruciano la bandiera dell’Albania: sale la tensione diplomatica

Notizie Geopolitiche – Fra la Serbia e l’Albania ci si sta avvicinando sempre più alla crisi diplomatica: dopo la partita sospesa il 14 ottobre tra le due squadre nazionali per un drone calato sul campo con la bandiera della “Grande Albania”, i tifosi di un’altra partita, quella tra la “Stella Rossa” e il “Partizan Belgrade”,
[continue reading...]

USA. Il capo della diplomazia cinese Yang Jiechi incontra John Kerry USA. Il capo della diplomazia cinese Yang Jiechi incontra John Kerry

Notizie Geopolitiche – Il ministro degli Esteri cinese, Yang Jiechi, si è recato a Boston, negli Usa, dove è stato ricevuto dall’omologo statunitense John Kerry a casa sua. I due hanno discusso di diversi temi tra i quali i recenti (e molti) attriti fra i due paesi dovuti ai più disparati motivi, dagli attacchi degli
[continue reading...]

UZBEKISTAN. Contratto da 220mln$ a cinese HEI per ampliamento centrale di Angren UZBEKISTAN. Contratto da 220mln$ a cinese HEI per ampliamento centrale di Angren

di Giacomo Dolzani – Secondo quanto dichiarato dalla compagnia statale uzbeka dell’energia, Uzbekenergo, la società cinese Harbin Electric International (HEI) porterà avanti un progetto di modernizzazione ed ampliamento della grande centrale termoelettrica di Angren, situata nella regione di Tashkent. All’impianto esistente verrà aggiunta una nuova sezione, dotata di turbine a vapore, che verrà alimentata a
[continue reading...]

COREA DEL NORD.  I calciatori perdono contro il Sud: incarcerati COREA DEL NORD. I calciatori perdono contro il Sud: incarcerati

Notizie Geopolitiche – Sempre più voci danno l’intera squadra nazionale di calcio della Corea del Nord arrestata dopo la sconfitta in casa contro i “nemici” della Corea del Sud avvenuta lo scorso 2 ottobre, per 1 a zero, in quelli che sono i Giochi Asiatici. Era dal 1978 che le due nazionali di calcio non
[continue reading...]

In evidenza

Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa

di Gaetano de Pinto – In questi ultimi mesi l’operazione “spending review”, messa in campo dalla classe politica, ha colpito tra i vari settori anche quello della Difesa ed in particolare il programma Joint Strike Fighter (programma di sviluppo dei cacciabombardieri F-35 ndr.), tanto da spingere il neo-ministro della difesa Roberta Pinotti a dubitare della
[continue reading...]

Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia

di Enrico Oliari, con la collaborazione di Saber Yakoubi – Ha 35 anni, Hassan Ben Brik, e a smentire l’idea di lui come di un terrorista che cammina per strada con due bombe a mano alla cintola ed un fucile Kalashnikov sotto la tunica grigia, sono i suoi occhi sereni, quasi tranquillizzanti, disegnati come dal
[continue reading...]