Allarme della Nato: jet russi in volo sull’Europa. Si alzano gli F-16

Primo piano

Allarme della Nato: jet russi in volo sull’Europa. Si alzano gli F-16

di Marco Paganelli – La Nato ha annunciato che 26 aerei da guerra russi hanno violato lo spazio aereo di molti paesi sul Mar Baltico, Mar Nero, Mare del Nord e Oceano Atlantico. Un comunicato dell’Alleanza ha riferito che i velivoli del Cremlino “pongono rischi all’aviazione civile perché non usano trasponder e quindi il controllo
[continue reading...]

I principali articoli inediti di Notizie Geopolitiche

- Articoli in evidenza

- Primo piano

- Interviste

Al di là dei fatti drammatici che accadono realmente laddove l'integralismo e la violenza dilagano, la rete è oggi inondata da immagini e concetti falsi di chi, in nome del perbenismo o nell'interesse di una politica becera, vorrebbe una guerra di religione. Eccone qualche esempio:

- Bufale islamofobiche in rete

- Bufale geopolitiche in rete

- Bufale xenofobiche in rete

Focus

Iran, Turchia e Arabia Saudita: la grande contesa per l’egemonia sul Medio Oriente Iran, Turchia e Arabia Saudita: la grande contesa per l’egemonia sul Medio Oriente

di Dario Rivolta * In Medio Oriente ci sono almeno tre Paesi, rivali tra loro, che ambiscono ad esercitare un ruolo egemonico sull’area ed essere considerati tra i protagonisti della politica mondiale: la Turchia, l’Iran e l’Arabia Saudita. Negli ultimi anni, con fasi alterne, è sembrato che l’uno o l’altro stessero prevalendo. La Turchia ci
[continue reading...]

Tunisia. Vittoria di Nidaa Tounes, regressione di Ennahda e scomparsa del CPR Tunisia. Vittoria di Nidaa Tounes, regressione di Ennahda e scomparsa del CPR

di Esmehen Hassen – Dopo la pubblicazione dei dati preliminari relativi alle operazioni di voto che si sono tenute in Tunisia la scorsa domenica, Nidaa Tounes, partito laico formatosi dopo la Rivoluzione dei gelsomini, è stato dichiarato quasi a tutti gli effetti il vincitore delle prime elezioni legislative del post-Ben Alì. Essendo riuscito a conquistate
[continue reading...]

Il Marocco sostiene gli Emirati Arabi Uniti nella lotta all’Isis Il Marocco sostiene gli Emirati Arabi Uniti nella lotta all’Isis

di Belkassem Yassine – Il Marocco apporta sostegno attivo agli Emirati Arabi Uniti nella loro lotta contro l’Isis (Daesh), un impegno che già lo ha visto determinante nella neutralizzazione della succursale magrebina di al-Qaeda Aqmi, ma anche nell’isolare numerose cellule terroristiche che si attivavano sul suo territorio ed all’estero, in particolare in Francia ed in
[continue reading...]

Isis. Teheran si prepara ad intervenire. Al via un centro operativo russo-iraniano Isis. Teheran si prepara ad intervenire. Al via un centro operativo russo-iraniano

di Ehsan Soltani – La recente entrata delle truppe jihadiste dell’Isis nella provincia irachena di Diyala, posta al confine con l’Iran, ha fatto salire il livello di nervosismo a Teheran, dove si sta solo aspettando il “casus belli” per intervenire attivamente nel conflitto in corso in Iraq. Va tenuto presente che lo Stato Islamico si
[continue reading...]

Kosovo. Tirana vuole che la Serbia riconosca l’indipendenza di una bomba ad orologeria Kosovo. Tirana vuole che la Serbia riconosca l’indipendenza di una bomba ad orologeria

di Giacomo Dolzani – Si rivolge indirettamente alla vicina Serbia il primo ministro albanese, Edi Rama il quale, intervistato, ha affermato che “prima il governo di Belgrado riconoscerà l’indipendenza del Kosovo meglio sarà per l’intera regione”, dicendosi sicuro che “l’esecutivo serbo ha già accettato l’autodeterminazione di Pristina, solo non l’ha ancora detto apertamente”. Il 17
[continue reading...]

Corea del Sud. Il partito della presidente Park diviso dalla sete di potere Corea del Sud. Il partito della presidente Park diviso dalla sete di potere

di Giancarlo Pappagallo – Nonostante le schiaccianti vittorie elettorali degli ultimi anni (elezioni presidenziali, legislative, amministrative), il partito della presidente Park, il Saenury, sembra avviato a vivere una stagione politica piuttosto calda, dovuta alle divisioni che stanno emergendo tra i vertici del movimento. Le origini dello scontro, pur essendo molto risalenti, sono diventate evidenti con
[continue reading...]

Il “Blue Corridor Rally” arriva in Italia. A Milano la tecnologia italiana incontra il gas russo Il “Blue Corridor Rally” arriva in Italia. A Milano la tecnologia italiana incontra il gas russo

di Enrico Oliari – L’autotrazione a metano, economica ed ecologia. E, con le nuove tecnologie, sicura ed ottima anche nelle prestazioni dei veicoli: a dirlo sono stati esperti e produttori, nella tappa milanese dello scorso 22 ottobre del “Blue Corridor Rally”, la carovana di mezzi a gas naturale partita da San Pietroburgo che sta percorrendo
[continue reading...]

Afghanistan. Dove a proliferare non è la democrazia, ma l’oppio Afghanistan. Dove a proliferare non è la democrazia, ma l’oppio

di C Alessandro Mauceri –  Da anni ormai molti Paesi sono impegnati in Afganistan per combattere una guerra che avrebbe dovuto portare democrazia, ma anche pace, sviluppo e legalità. In realtà, almeno stando ai dati ufficiali, pare che l’unica cosa che ad essere aumentata negli ultimi anni (oltre al numero di morti su entrambi i
[continue reading...]

Stati Uniti. Rientra l’X-37B, il drone spaziale dai misteriosi scopi militari Stati Uniti. Rientra l’X-37B, il drone spaziale dai misteriosi scopi militari

di Luca Tolu* – Il 17 ottobre 2014 è atterrato nella segretissima base di Vandenberg[1], in California, lo spazioplano senza pilota X-37B, dopo una missione di 674 giorni in orbita. Il lancio del drone spaziale, il terzo di questo modello, era stato effettuato[2] l’11 dicembre 2012 dalla base aerea di Cape Canaveral[3], sempre in Florida, senza alcun
[continue reading...]

Mozambico. Elezioni presidenziali Mozambico. Elezioni presidenziali

di Valentino De Bernardis – Il Mozambico è il nono stato africano ad aver affrontato le elezioni generali nel 2014. Nell’election day del 15 ottobre circa 11 milioni di elettori, sono stati chiamati alle urne per prendere parte al rinnovo delle cariche istituzionali della presidenza della repubblica, parlamento e governi delle province. A rendere possibile
[continue reading...]

Germania. Al via il processo contro Josip Perković, che la Croazia non voleva estradare Germania. Al via il processo contro Josip Perković, che la Croazia non voleva estradare

di Jozo Kovacevic – La recente adesione della Croazia all’Unione europea ha obbligato Zagabria ad estradare in Germania l’ex membro della Udba (Servizio segreto jugoslavo) Josip Perković, accusato di aver preso parte all’omicidio dell’uomo d’affari Stjepan Đurekovic, avvenuto nel 1983 a Wolfratshausen. Đurekovic, che era ceo della Ina (compagnia petrolifera di Stato), si era rifugiato
[continue reading...]

Ultimissime

KAZAKISTAN-CINA. Delegazioni ministeri degli Esteri discutono di cooperazione su sicurezza KAZAKISTAN-CINA. Delegazioni ministeri degli Esteri discutono di cooperazione su sicurezza

di Giacomo Dolzani – I rappresentanti dei ministeri degli Esteri di Kazakistan e Cina si sono incontrati oggi in occasione del settimo meeting della Sottocommissione per la Cooperazione sulla Sicurezza kazako-cinese. Le due parti, rappresentate rispettivamente dal viceministro degli esteri kazako, Askar Mussinov, e dal suo omologo cinese, Cheng Guoping, hanno avuto un intenso scambio
[continue reading...]

TUNISIA. Risultati definitivi delle elezioni TUNISIA. Risultati definitivi delle elezioni

Notizie Geopolitiche – La Commissione elettorale tunisina ha comunicato i risultati definitivi delle elezioni politiche che si sono svolte domenica scorsa, le prime dalla rivoluzione dei Gelsomini del 2011: la ripartizione dei 217 seggi in quella che è l’Assemblea dei rappresentanti del popolo, ne vede attribuiti 85 a Nidaa Tounes, il partito laico che fa
[continue reading...]

USA. Condanna per raid su campo profughi siriano. Cremlino critica la Casa Bianca USA. Condanna per raid su campo profughi siriano. Cremlino critica la Casa Bianca

di Marco Paganelli – L’amministrazione Obama ha condannato i raid aerei, compiuti nelle scorse ore dall’aviazione di Bashar al-Assad, su un campo profughi a Idleb, nella parte orientale della Siria. La portavoce del Dipartimento di Stato americano Jean Psaki ha definito l’attacco del regime come “barbaro” ed ha espresso la propria disapprovazione poiché esso è
[continue reading...]

UCRAINA. Proseguono febbrili le trattative sul gas: Kiev non ha i soldi per pagare Mosca UCRAINA. Proseguono febbrili le trattative sul gas: Kiev non ha i soldi per pagare Mosca

Notizie Geopolitiche – Sono ripresi oggi a Bruxelles, dopo la riunione di ieri terminata alle 4 di notte, i negoziati febbrili tra Russia, Ucraina e Ue per le forniture di gas all’Ucraina, a inverno praticamente iniziato. La matrice su cui si svolgono le trattative è quella degli accordi di massima raggiunti a Milano fra il
[continue reading...]

TURKMENISTAN. Incontro con rappresentante Nato per collaborazione su sicurezza nazionale TURKMENISTAN. Incontro con rappresentante Nato per collaborazione su sicurezza nazionale

di Giacomo Dolzani – Si è svolto oggi ad Ashgabat un vertice tra i rappresentanti del ministero degli Esteri Turkmeno e l’Ufficiale di Collegamento Nato per l’Asia centrale, Alexander Vinnikov. Durante questo incontro sono stati discussi temi relativi ad una possibile cooperazione tra l’Alleanza Atlantica e la repubblica ex sovietica sia in campo civile che
[continue reading...]

MESSICO. Dopo l’arresto del sindaco di Iguala, Pena Nieto incontra i genitori dei liceali scomparsi MESSICO. Dopo l’arresto del sindaco di Iguala, Pena Nieto incontra i genitori dei liceali scomparsi

Notizie Geopolitiche – Il presidente del Messico Enrique Pena Nieto ha incontrato ieri per la prima volta le famiglie dei 43 studenti liceali scomparsi il 26 settembre a Iguala, nello Stato di Guerrero, dove erano per un volantinaggio a favore della legalità e contro i cartelli della droga. A Penha Nieto i genitori degli studenti
[continue reading...]

USA. Razzo spaziale esploso: usati propulsori sovietici dei primi anni ’70 USA. Razzo spaziale esploso: usati propulsori sovietici dei primi anni ’70

Notizie Geopolitiche – Non si placano le polemiche negli Usa dopo l’esplosione, a pochi secondi dal decollo presso la base Nasa in Virginia, del vettore Antares, un cargo spaziale senza equipaggio destinato a portare viveri ed altro materiale alla stazione orbitale internazionale (Iss): come da programma elettorale di Barak Obama, la missione (come altre otto)
[continue reading...]

SUD SUDAN. Si riaccendono gli scontri fra i ribelli Nuer di Machar e i governatici Dinka di Kiir SUD SUDAN. Si riaccendono gli scontri fra i ribelli Nuer di Machar e i governatici Dinka di Kiir

Notizie Geopolitiche – Sono riprese le violenze nella giovanissima repubblica del Sud Sudan, indipendente dal Sudan dal 2011 e paese dove i signori della guerra e le poche potenti famiglie si scontrano attraverso un conflitto etnico per contendersi il primato sulla popolazione poverissima e sulla terra ricca di risorse naturali: pesanti scontri si sono registrati
[continue reading...]

UNGHERIA. Proteste per la proposta della maggioranza di tassare internet UNGHERIA. Proteste per la proposta della maggioranza di tassare internet

Notizie Geopolitiche – Continuano le proteste in Ungheria, in particolare a Budapest, dove da giorni in molti protestano contro la proposta del governo di introdurre una tassa di 150 fiorini, 50 centesimi di euro, per ogni gigabyte scaricato dalla rete. Le decine di migliaia di manifestanti accusano la maggioranza guidata dal premier Viktor Orban di
[continue reading...]

COREA DEL NORD. I palloncini propagandistici fanno saltare il dialogo fra nord e sud COREA DEL NORD. I palloncini propagandistici fanno saltare il dialogo fra nord e sud

Notizie Geopolitiche – Sono ora i palloncini aerostatici lanciati dalla Corea del Sud con volantini o messaggi propagandistici anti-regime a far saltare per l’ennesima volta il dialogo fra le due Coree: l’incontro dei delegati si sarebbe dovuto svolgere entro fine ottobre presso il villaggio di frontiera di Panmunjon, di fatto diviso in due dal confine
[continue reading...]

UCRAINA. Mosca riconoscerà il voto di Donetsk e Lugansk. L’Ue pronta a nuove sanzioni UCRAINA. Mosca riconoscerà il voto di Donetsk e Lugansk. L’Ue pronta a nuove sanzioni

Notizie Geopolitiche – Mosca potrebbe riconoscere il voto indetto unilateralmente nelle regioni ribelli dell’Ucraina, previsto a Lugansk e a Donetsk per il prossimo 2 novembre. L’ipotesi sta generando un certo nervosismo a Bruxelles, poiché non andrebbe a beneficio della sospirata de-escalation, di cui fino ad oggi si è visto poco o nulla. A mettere le
[continue reading...]

SIRIA. Giunti a Kobane i primi 150 peshmerga, transitati dalla Turchia SIRIA. Giunti a Kobane i primi 150 peshmerga, transitati dalla Turchia

Notizie Geopolitiche – Sono giunti nella cittadina curdo-siriana di Kobane, assediata da oltre un mese dai miliziani dell’Isis, i primi 150 peshmerga curdi provenienti dalla Regione autonoma del Kurdistan iracheno e transitati attraverso la Turchia con il placet di Ankara. A rinforzare le fila dei curdi che resistono dovrebbero arrivare a Kobane anche siriani dell’opposizione,
[continue reading...]

In evidenza

Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa

di Gaetano de Pinto – In questi ultimi mesi l’operazione “spending review”, messa in campo dalla classe politica, ha colpito tra i vari settori anche quello della Difesa ed in particolare il programma Joint Strike Fighter (programma di sviluppo dei cacciabombardieri F-35 ndr.), tanto da spingere il neo-ministro della difesa Roberta Pinotti a dubitare della
[continue reading...]

Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia

di Enrico Oliari, con la collaborazione di Saber Yakoubi – Ha 35 anni, Hassan Ben Brik, e a smentire l’idea di lui come di un terrorista che cammina per strada con due bombe a mano alla cintola ed un fucile Kalashnikov sotto la tunica grigia, sono i suoi occhi sereni, quasi tranquillizzanti, disegnati come dal
[continue reading...]