Gaza. Hamas, ‘possibile un cessate-il-fuoco. Ma via l’embargo’. Per Unhcr ‘crimini di guerra’

Primo piano

Gaza. Hamas, ‘possibile un cessate-il-fuoco. Ma via l’embargo’. Per Unhcr ‘crimini di guerra’

di Guido Keller -  A 17 giorni di offensiva israeliana via terra, a oltre 780 vittime palestinese e a 34 israeliane (32 delle quali militari, gli ultimi uccisi ieri), sembra concretizzarsi una flebile possibilità di una tregua, grazie al frenetico lavoro della diplomazia internazionale. Il capo ufficio politico di Hamas, Khaled Meshaal, ha dichiarato da
[continue reading...]

I principali articoli inediti di Notizie Geopolitiche

- Articoli in evidenza

- Primo piano

- Interviste

Focus

KURDISTAN IRQ. Gli iraniani chiudono il valico di Parviz Khan KURDISTAN IRQ. Gli iraniani chiudono il valico di Parviz Khan

di Ehsan Soltani – Problemi in vista per gli scambi commerciali e le forniture fra l’Iran e la confinante Regione autonoma del Kurdistan iracheno: Ahmad Ali Kalari, membro del Consiglio del Commercio e dell’Industria di Sulaymaniyya (Sulaymaniyah), una delle principali città del Kurdistan, ha dichiarato in una conferenza stampa che “il volume degli scambi commerciali
[continue reading...]

Asia centrale senza armi atomiche; realizzato il progetto di Karimov Asia centrale senza armi atomiche; realizzato il progetto di Karimov

di Giacomo Dolzani – Il 6 maggio 2014, al quartier generale delle Nazioni Unite di New York, dopo un percorso durato 21 anni, è stato ratificato il documento che sancisce la creazione dell’Area Denuclearizzata dell’Asia Centrale (Canwfz) e che ha ottenuto l’approvazione unanime delle cinque potenze nucleari della Terra (Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Russia
[continue reading...]

Gaza. Se ad essere distrutto è un asilo italiano… Intervista all’ong “Venti di Terra” Gaza. Se ad essere distrutto è un asilo italiano… Intervista all’ong “Venti di Terra”

di Enrico Oliari – L’offensiva israeliana su Gaza non divora soltanto i tunnel clandestini e gli obiettivi militari, ma anche i sogni e le speranze dei più deboli, come i bambini di Un al-Nasser, villaggio situato a nord della Striscia: lì il pericoloso obiettivo terroristico finito negli obiettivi israeliani è stato l’asilo “La Terra dei
[continue reading...]

Slovenia. Miro Cerar vince. Ma all’orizzonte ci sono privatizzazioni, deficit e riforme Slovenia. Miro Cerar vince. Ma all’orizzonte ci sono privatizzazioni, deficit e riforme

di Valentino De Bernardis – Con una partecipazioni di poco superiore al 50% degli aventi diritto, le urne slovene il 13 luglio non hanno regalato sorprese. Come previsto da buona parte dei sondaggi effettuati dal 9 giugno in avanti, la vittoria è andata al costituzionalista Miro Cerar e all’eponimo soggetto politico (Stranka Mira Cerarja, SMC)
[continue reading...]

I principi fondamentali della difesa israeliana I principi fondamentali della difesa israeliana

di Giovanni Caprara – La dottrina militare fonda le sue radici nel principio di deterrenza, ma nello specifico caso di Israele, il concetto si estende anche all’offesa. Il governo di Tel Aviv ha considerato strategica la biunivocità di questi elementi, in quanto completandosi tra loro tendono alla sicurezza del Paese, collocato in un’area geografica ostile
[continue reading...]

Il presidente azerbaigiano Aliyev a Roma per il Tap. E dona 1 mln per gli scavi archeologici Il presidente azerbaigiano Aliyev a Roma per il Tap. E dona 1 mln per gli scavi archeologici

di Enrico Oliari – Il presidente dell’Azerbaijan, Ilham Aliyev, è stato in visita in Italia fino al 15 luglio per parlare di energia, o meglio, della costruzione del Tanap (Trans Anatolian Natural Gas Pipeline) e del Tap (Trans Adriatic Pipeline), il maxi-progetto che presto porterà 10 mld di metri cubi di gas azerbaijano dal Mar
[continue reading...]

L’isola (di spazzatura) che c’è. Ha un diametro di 2.500 km L’isola (di spazzatura) che c’è. Ha un diametro di 2.500 km

di C. Alessandro Mauceri – Il 5 Giugno, come ogni anno ormai, è stata festeggiata la giornata mondiale dell’ambiente. Centinaia di incontri, meeting in giro per il mondo, conferenze e campagne piene di belle parole e report ricchi di buoni propositi. Poi, calata la notte, pare che si sia dimenticato tutto e si sia ricominciato
[continue reading...]

Felipe VI di Spagna in Marocco per consolidate la cooperazione bilaterale Felipe VI di Spagna in Marocco per consolidate la cooperazione bilaterale

di Belkassem Yassine – Re Felipe VI di Spagna è in visita ufficiale a Rabat. Si tratta della prima visita extraeuropea del monarca, dopo essersi recato in Vaticano e in Portogallo, da quando è stato incoronato il 19 giugno scorso a Madrid, dopo l’abdicazione in suo favore del padre Juan Carlos. La visita di Felipe
[continue reading...]

Il campo profughi di siriani di Idrib. Testimonianza Il campo profughi di siriani di Idrib. Testimonianza

di Maryam Hanifi – Dall’inizio del conflitto siriano un numero enorme di profughi ha cercato rifugio nei paesi vicini. I rifugiati arrivati nel Kurdistan iracheno sono stati sistemati nei campi di Idrib e in tre altri campi. Idrib si trova nel sud-est della provincia di Sulaimaniya, situata nella parte settentrionale dell’Iraq, dove le Nazioni Unite
[continue reading...]

Per Israele i missili sparati da Gaza arrivano dall’Iran Per Israele i missili sparati da Gaza arrivano dall’Iran

di Enrico Oliari – La sostanziale differenza fra l’attacco israeliano e quello di Hamas consiste nel fatto che mentre il primo dispone di mezzi aerei e quindi della capacità di colpire con precisione obiettivi specifici, il partito di Gaza, che non può contare sull’aviazione, lancia razzi in modo impreciso per non dire casuale verso la
[continue reading...]

Egitto. Aumento alcol, sigarette e benzina al 78%. Le misure per uscire dalla crisi Egitto. Aumento alcol, sigarette e benzina al 78%. Le misure per uscire dalla crisi

di Antonio Lamanna – Nella notte tra venerdì e sabato, con un decreto ministeriale, gli egiziani si sono visti aumentare il prezzo di vari tipi di carburante tra il 40% e il 78%. Secondo i dati dell’agenzia Mena il prezzo della benzina è passato da 1,85 a 2,6 lire egiziane al litro (da 0,19 a
[continue reading...]

Ultimissime

GAZA. Colpita scuola dell’Onu piena di profughi, 17 i morti, fra i quali staff e bambini GAZA. Colpita scuola dell’Onu piena di profughi, 17 i morti, fra i quali staff e bambini

Notizie Geopolitiche – L’Onu ha reso noto che durante i combattimenti a Beit Hanun, nel nord della Striscia, un proprio istituto scolastico che ospitava profughi è stato colpito da una granata: al momento si parla di 17 morti e oltre cento feriti, fra i quali donne, bambini e membri dello staff delle Nazioni Unite. Hamas
[continue reading...]

UCRAINA. Rapito a Donetsk collaboratore della Cnn UCRAINA. Rapito a Donetsk collaboratore della Cnn

di Giacomo Dolzani – La Cnn ha reso noto oggi che un suo collaboratore è stato rapito due giorni fa nell’Ucraina orientale. Il giornalista, Anton Skiba, è un cittadino ucraino ed il suo sequestro è avvenuto martedì sera, davanti al Donbass Palace Hotel, nella città di Donetsk, roccaforte dei guerriglieri, al suo ritorno dalla zona
[continue reading...]

NIGER. Precipitato aereo della Air Algerie: 119 persone a bordo, 50 francesi NIGER. Precipitato aereo della Air Algerie: 119 persone a bordo, 50 francesi

di Giacomo Dolzani – Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa tedesca Dpa (Deutsche Presse-Agentur) e, in seguito, dalla Tv algerina Ennahar, un aereo della spagnola Swiftair, decollato da Ouagadougou, in Burkina Faso, e diretto ad Algeri si è schiantato in territorio nigerino. La compagnia fa sapere in un comunicato che il velivolo è un MD83
[continue reading...]

NORVEGIA. I Servizi segreti lanciano l’allarme terrorismo NORVEGIA. I Servizi segreti lanciano l’allarme terrorismo

Notizie Geopolitiche – I Servizi segreti norvegesi hanno informato le autorità di Oslo della possibile che si verifichi un attacco terroristico “imminente” in Norvegia da parte di estremisti islamici rientrati in Europa dopo aver combattuto in Siria. Stando alle informative, si tratterebbe di un pericolo che potrebbe concretizzarsi entro pochi giorni. Benedicte Bjoernland, responsabile dell’intelligence,
[continue reading...]

POLONIA. Condanna dell’Ue per i prigionieri diretti a Guantanamo POLONIA. Condanna dell’Ue per i prigionieri diretti a Guantanamo

di Gaetano de Pinto – La Corte europea per i Diritti umani ha condannato la Polonia per il trattamento riservato nelle proprie strutture detentive a prigionieri catturati in Afghanistan destinati ad essere trasferiti a Guantanamo: secondo Strasburgo vi sarebbe stata “complicità” delle autorità polacche per casi di torture e di sparizioni presso un centro segreto
[continue reading...]

SUDAN. Accolta in Italia la donna sudanese condannata a morte per apostasia SUDAN. Accolta in Italia la donna sudanese condannata a morte per apostasia

Notizie Geopolitiche – E’ giunta in Italia Meriam Yehya Ibrahim, la 27enne sudanese condannata a morte per apostasia e adulterio, quindi imprigionata, per poi essere prosciolta e liberata anche grazie alla pressione dell’opinione pubblica e della diplomazia internazionale: la sua colpa era quella di essere sposata con Daniel Wani, un sudanese con cittadinanza statunitense di
[continue reading...]

IRAQ. Attacco a autobus di detenuti, 60 morti. Il patriarca caldeo chiede l’intervento dell’Onu IRAQ. Attacco a autobus di detenuti, 60 morti. Il patriarca caldeo chiede l’intervento dell’Onu

Notizie Geopolitiche – Un commando di miliziani dell’Isil, il gruppo qaedista che controlla parte della Siria e dell’Iraq, ha aperto il fuoco all’impazzata servendosi anche di kamikaze per colpire il convoglio che scortava un autobus che stava trasferendo decine di detenuti dalla base militare di Taji a Baghdad. I morti sarebbero almeno una sessantina, fra
[continue reading...]

BRASILE. Richiamato l’ambasciatore da Israele, ‘inaccettabile escalation di violenza’

Notizie Geopolitiche – A causa dell’intensificarsi della crisi, il Brasile ha richiamato il proprio ambasciatore in Israele. In una nota emessa dal governo del paese latino-americano si legge che “Il governo brasiliano considera inaccettabile l’escalation di violenza. Condanniamo fermamente l’uso sproporzionato della forza da parte di Israele a Gaza”. Ieri il Brasile è stato uno
[continue reading...]

NIGERIA. Duplice attentato del Boko Haram a Kadumi: 82 morti NIGERIA. Duplice attentato del Boko Haram a Kadumi: 82 morti

Notizie Geopolitiche – Nuovi attentati in Nigeria, quasi certamente imputabili al Boko Haram, il gruppo secessionista-islamista responsabile di una lunga scia di atti terroristici e del sequestro di numerose persone, tra le quali le 276 studentesse rapite a Chibok lo scorso 14 aprile: un’autobomba è esplosa a Kaduma, città di 1,650 mln di abitanti nel
[continue reading...]

UCRAINA. Mogherini vede Klimkin UCRAINA. Mogherini vede Klimkin

Farnesina – Il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, ha avuto questa mattina a Bruxelles un colloquio bilaterale con il suo omologo ucraino, Pavlo Klimkin, che aveva già incontrato a Kiev due settimane fa. Mogherini ha avuto con Klimkin uno scambio sugli ultimi sviluppi della crisi nell’est dell’Ucraina, dopo la tragedia del volo della Malaysia Airline.
[continue reading...]

RUSSIA. Putin trasforma la Crimea in un casinò. Consegnati a Bruxelles i dati sul Boeing RUSSIA. Putin trasforma la Crimea in un casinò. Consegnati a Bruxelles i dati sul Boeing

Notizie Geoopolitiche – Il presidente russo Vladimir Putin continua nell’azione di consolidamento dell’annessione della penisola della Crimea alla Russia, dove ha sede la Flotta del Mar Nero: oltre che a insistere nell’operazione di tenere alta la tensione nell’Ucraina orientale, ha firmato oggi una legge che trasforma la Crimea in una sorta di Las Vegas, ovvero
[continue reading...]

INDONESIA. Joko Widodo è il nuovo presidente. Lo sconfitto Prabowo denuncia brogli INDONESIA. Joko Widodo è il nuovo presidente. Lo sconfitto Prabowo denuncia brogli

Notizie Geopolitiche – Il governatore di Jakarta, Joko Widodo, ha vinto con il 53 per cento dei voti le elezioni presidenziali in Indonesia, le quali si erano svolte lo scorso 9 luglio: l’annuncio ufficiale è arrivato a distanza di giorni in quanto il paese conta 245 milioni di abitanti ed è composto di 17.508 isole.
[continue reading...]

In evidenza

Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa

di Gaetano de Pinto – In questi ultimi mesi l’operazione “spending review”, messa in campo dalla classe politica, ha colpito tra i vari settori anche quello della Difesa ed in particolare il programma Joint Strike Fighter (programma di sviluppo dei cacciabombardieri F-35 ndr.), tanto da spingere il neo-ministro della difesa Roberta Pinotti a dubitare della
[continue reading...]

Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia

di Enrico Oliari, con la collaborazione di Saber Yakoubi – Ha 35 anni, Hassan Ben Brik, e a smentire l’idea di lui come di un terrorista che cammina per strada con due bombe a mano alla cintola ed un fucile Kalashnikov sotto la tunica grigia, sono i suoi occhi sereni, quasi tranquillizzanti, disegnati come dal
[continue reading...]