A Kiev si vota per l’autonomia del Donbass. Fuori dal Parlamento disordini, ucciso un militare

Primo piano

A Kiev si vota per l’autonomia del Donbass. Fuori dal Parlamento disordini, ucciso un militare

di Enrico Oliari – L’articolo 11 dell’accordo di Minsk II per giungere ad una pace duratura nel Donbass prevede il decentramento dei poteri, ovvero il riconoscimento delle autonomie locali. A questo scopo i deputati di Kiev hanno approvato con 265 voti sui 226 richiesti (87 i contrari) una riforma della Costituzione che riconosce le autonomie
[continue reading…]

Al di là dei fatti drammatici che accadono realmente laddove l'integralismo e la violenza dilagano, la rete è oggi inondata da immagini e concetti falsi di chi, in nome del perbenismo o nell'interesse di una politica becera, vorrebbe una guerra di religione. Eccone qualche esempio:

- Bufale islamofobiche in rete

- Bufale geopolitiche in rete

- Bufale xenofobiche in rete

Focus

EDITORIALE. Il fumo di Londra si dissolve sui fantasmi di un’Ue ancora da costruire EDITORIALE. Il fumo di Londra si dissolve sui fantasmi di un’Ue ancora da costruire

di Daniele Priori – L’altolà del Governo inglese alla migrazione comunitaria svela quanto la falla nei sistemi nazionalisti sia più grave e profonda della stessa emergenza profughi. Al momento ad un’Europa che o è unita o non è, rispondono i nazionalismi che si fanno forti dell’assenza di reali politiche comuni: per esempio sul lavoro, che
[continue reading…]

Tensioni fra la Colombia e il Venezuela: la posizione di Caracas Tensioni fra la Colombia e il Venezuela: la posizione di Caracas

di Guido Keller – E’ tensione palpabile fra la Colombia e il Venezuela dopo la decisione del presidente venezuelano Nicolas Maduro di chiudere alcuni tratti di frontiera, un gesto al quale è seguito il reciproco ritiro degli ambasciatori: nelle intenzioni del successore di Chavez vi è quella di chiudere la strada ai contrabbandieri e alle
[continue reading…]

Serbia-Kosovo. Aggiunti altri quattro tasselli per la normalizzazione delle relazioni Serbia-Kosovo. Aggiunti altri quattro tasselli per la normalizzazione delle relazioni

di Valentino De Bernardis – Nella tarda serata del 25 agosto, è giunta la tanto attesa fumata bianca dai negoziati tra Serbia e Kosovo tenuti a Bruxelles. Dopo l’ennesima giornata di incontri tra le due delegazioni guidate dal primo ministro serbo Aleksander Vucic e da quello kosovaro Isa Mustafa, sotto l’egida dell’Alto rappresentate dell’Unione per
[continue reading…]

Cina. I costi dell’inquinamento dell’aria Cina. I costi dell’inquinamento dell’aria

di C. Alessandro Mauceri – Recentemente alcuni ricercatori hanno confermato i dati relativi all’inquinamento in Cina: anche se le quantità di emissioni aumentano con velocità minore del previsto, si tratta comunque di un trend di crescita preoccupante. Un inquinamento che, soprattutto nelle grandi città, comincia a manifestare i suoi effetti: secondo uno studio condotto dai
[continue reading…]

Nagorno-Karabakh. Agdam è il nuovo fronte di guerra tra Armenia ed Azerbaigian Nagorno-Karabakh. Agdam è il nuovo fronte di guerra tra Armenia ed Azerbaigian

di Giacomo Dolzani – Non si allenta la tensione sul fronte tra Armenia ed Azerbaigian, dove da oltre vent’anni è in corso una guerra tra le due repubbliche caucasiche per il controllo dell’altopiano del Nagorno-Karabakh e di altre sette regioni circostanti, occupate dalle forze armene ma reclamate da Baku come parte integrante del proprio territorio.
[continue reading…]

L’esplosione di Tianjiin, tra veleni, censura e bugie L’esplosione di Tianjiin, tra veleni, censura e bugie

di C. alessandro Mauceri – Ormai non esistono più frontiere che non possano essere valicate dai prodotti cinesi, che hanno invaso la vita di tutti. Ma se i prodotti realizzati in Cina viaggiano veloci, non altrettanto può dirsi per le informazioni. Dopo l’esplosione lo scorso 12 agosto di un magazzino a Tianjin, che ha causato
[continue reading…]

Iraq. al-Abadi vuole le riforme. In un Paese dove la corruzione è quasi strutturale Iraq. al-Abadi vuole le riforme. In un Paese dove la corruzione è quasi strutturale

di Dario Rivolta * – Nelle ultime due settimane a Baghdad sono successi tre avvenimenti, legati fra loro, che potrebbero dare origine a importanti conseguenze sul futuro del Paese. Il primo è stato costituito da una grande manifestazione popolare di protesta a Baghdad dovuta (formalmente) alla continua interruzione di fornitura elettrica per le attività commerciali
[continue reading…]

La guerra ai curdi: così Erdogan vuole ricompattare il consenso. E rimuovere i propri errori La guerra ai curdi: così Erdogan vuole ricompattare il consenso. E rimuovere i propri errori

di Enrico Oliari – Non si fermano le violenze in Turchia, dove si stanno sovrapponendo attentati ed attacchi di diverse origini, dal terrorismo di estrema sinistra alla reazione armata del Partito curdo dei Lavoratori (Pkk) nei confronti dell’offensiva militare: spari vi sono stati presso l’ingresso del palazzo di Dolmabahce a Istanbul, di epoca ottomana, che
[continue reading…]

Giornata internazionale dei Popoli Indigeni Giornata internazionale dei Popoli Indigeni

di C. Alessandro Mauceri – Oggi nel mondo vivono oltre 370 milioni di indigeni appartenenti a circa cinquemila popolazioni. Vivono in settanta paesi e hanno culture, aspetti sociali e relazionali unici. Basti pensare che, secondo quanto riporta Amnesty International, sono oltre quattromila le lingue parlate. Quest’anno l’attenzione è stata focalizzata sul problema dell’accesso dei popoli
[continue reading…]

Kosovo: ‘Una piaga aperta’. Intervista a Dusan Aleksic, pres. Unione dei Serbi in Italia Kosovo: ‘Una piaga aperta’. Intervista a Dusan Aleksic, pres. Unione dei Serbi in Italia

  di Giacomo Dolzani – Era il 17 febbraio del 2008 quando il Kosovo dichiarava unilateralmente la propria indipendenza dalla Serbia, trasformandosi da regione autonoma governata da Belgrado a stato indipendente. Quando nel 1999 la Nato sconfisse le forze della Jugoslavia di Milosevic, che dal 1996 combattevano in Kosovo contro i guerriglieri secessionisti albanesi dell’Uck,
[continue reading…]

Attenti alla speculazione finanziaria contro la Cina Attenti alla speculazione finanziaria contro la Cina

di Mario Lettieri e Paolo Raimondi * – In Cina il fuoco che si nasconde sotto la cenere è molto più pericoloso della fiammata che si è vista di recente nella borsa di Shanghai. I media hanno riportato il fatto eclatante del crollo delle quotazioni e dei titoli sospesi senza cercare di rispondere alle inevitabili
[continue reading…]

La Turchia e i curdi: serve tornare al tavolo del dialogo La Turchia e i curdi: serve tornare al tavolo del dialogo

di Shorsh Surme – Quasi tre anni fa il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva avviato i colloqui di pace con il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), formazione in lotta contro il governo di Ankara sin dal 1984, un conflitto che ha causato 40mila morti. Da mesi il Partito dei lavoratori del Kurdistan ha
[continue reading…]

Ultimissime

GERMANIA. Merkel, ‘Se non ridistribuiremo i rifugiati, allora Schengen sarà di nuovo in agenda per molti’

Notizie Geopolitiche – Appurato (finalmente) che l’emergenza profughi non riguarda solo Italia e Grecia, si fa strada in Europa l’ipotesi di una linea di solidarietà, al cui capo c’è la cancelliera tedesca Angela Merkel. Ed in vista del vertice Ue del prossimo 14 settembre con tema proprio i migranti, Merkel ha fatto sapere da Berlino
[continue reading…]

SUD SUDAN. Machar, ‘violato cessate il fuoco'; Juba nega accuse SUD SUDAN. Machar, ‘violato cessate il fuoco'; Juba nega accuse

di Giacomo Dolzani – A poco più di tre giorni dalla firma degli accordi di pace tra forze governative e ribelli, in Sud Sudan rischia già di sgretolarsi l’ennesima tregua tra i due schieramenti, in lotta dal dicembre del 2013. Le trattative, sostenute con forza dalle Nazioni Unite, si sono svolte per mesi sotto l’egida
[continue reading…]

MACEDONIA. Cresce tensione politica: Zaev minaccia governo con nuove intercettazioni MACEDONIA. Cresce tensione politica: Zaev minaccia governo con nuove intercettazioni

di Giacomo Dolzani – Rischia di inasprirsi nuovamente la crisi che domina la scena politica macedone da molti mesi, nata tra maggioranza conservatrice e socialdemocratici in seguito alla pubblicazione, da parte di questi ultimi, di intercettazioni telefoniche compromettenti nei confronti di membri dell’esecutivo di Skopje e che, tramite l’operato di Johannes Hahn, il Commissario Europeo
[continue reading…]

ISRAELE. Libero su cauzione l’attivista filo-palestinese Vittorio Fera ISRAELE. Libero su cauzione l’attivista filo-palestinese Vittorio Fera

Notizie Geopolitiche – La Farnesina ha comunicato di continuare a seguire il caso dell’attivista del Movimento di Solidarietà Vittorio Fera, fermato in Cisgiordania con l’accusa di aver scagliato pietre contro i militari israeliani. “Funzionari dell’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv – si legge nella nota – hanno assistito questa mattina alla prevista udienza di convalida presso
[continue reading…]

SIRIA. Altro tempio distrutto dal Daesh a Palmira SIRIA. Altro tempio distrutto dal Daesh a Palmira

Notizie Geopolitiche – Sia le immagini satellitari che l’Osservatorio siriano per i Diritti umani, organizzazione vicina alle opposizioni e con sede a Londra ma che ha dato in più occasioni prova di avere il polso della situazione, hanno confermato la distruzione di buona parte del tempio di Bel, nel sito archeologico di Palmira, ad opera
[continue reading…]

NIGERIA. Nuova strage del Boko Haram: sterminati gli abitanti di un villaggio nel Borno NIGERIA. Nuova strage del Boko Haram: sterminati gli abitanti di un villaggio nel Borno

Notizie Geopolitiche – Ancora una grave strage di civili in Nigeria ad opera del Boko Haram, il gruppo islamista e affiliato all’Isis (prima alleato di al-Shabaab) autore dal 2009 di una guerra per la secessione degli stati nord-orientali del Borno, di Yobe e dell’Adamawa: nonostante siano incalzati dai militari di Abuja, supportati da truppe e
[continue reading…]

EGITTO. Eni scopre un maxi-giacimento di gas, ‘energia per il paese per i prossimi decenni’ EGITTO. Eni scopre un maxi-giacimento di gas, ‘energia per il paese per i prossimi decenni’

Notizie Geopolitiche – Ad un anno dall’annuncio dell’Eni dell’individuazione del maxi-giacimento in Mozambico, per cui l’ad Claudio Descalzi ebbe a dire che “L’Eni ha fatto in Mozambico la più grande scoperta di gas della sua storia”, ovvero “2.400 miliardi di metri cubi di gas che consentirebbero di soddisfare il bisogno degli italiani per 30 anni”,
[continue reading…]

GB. Theresia May, ‘basta libertà di circolazione: porte chiuse agli europei’. (Anche italiani) GB. Theresia May, ‘basta libertà di circolazione: porte chiuse agli europei’. (Anche italiani)

Notizie geopolitiche – Il governo di David Cameron sta cercando in tutti modi di non cedere spazio ai nazionalisti e agli euroscettici in vista delle prossime elezioni, per cui il ministro dell’Interno britannico, Theresa May, ha fatto sapere tramite il Sunday Times la decisione di chiudere le porte agli europei che arrivano in Gran Bretagna
[continue reading…]

TURCHIA. Caccia di Ankara contro l’Isis TURCHIA. Caccia di Ankara contro l’Isis

Notizie Geopolitiche – Il governo di Ankara ha inviato i (finalmente!) i propri caccia a bombardare l’Isis, e nelle ultime ore sono stati colpiti numerosi obiettivi in territorio siriano e soprattutto in quello dell’Iraq settentrionale, dove i jihadisti hanno conquistato di recente cinque villaggi in prossimità della frontiera turca. L’unirsi alla coalizione internazionale anti-Isis rappresenta
[continue reading…]

THAILANDIA. Un turco sospettato dell’attentato di Bangkok

Notizie Geopolitiche – Potrebbe essere un turco di 28 anni l’attentatore che il 17 agosto ha fatto esplodere 5 chilogrammi di tritolo uccidendo 22 persone presso il santuario Erawan di Bangkok: ne ha dato notizia il locale Khaosod Newspaper, il quale ha anche riportato che il sospetto terrorista è stato arrestato e che nella sua
[continue reading…]

EGITTO. Condannati a tre anni i giornalisti di al-Jazeera Greste, Fahmi e Baher EGITTO. Condannati a tre anni i giornalisti di al-Jazeera Greste, Fahmi e Baher

Notizie Geopolitiche – I tre giornalisti di al-Jazeera Mohamed Fahmy, canadese, Mohamed Baher, produttore egiziano, e Peter Greste, australiano, sono stati oggi condannati a tre anni di reclusione da un tribunale egiziano in quanto ritenuti colpevoli di aver “diffuso false informazioni” e di aver operato in Egitto senza essersi registrati come giornalisti e quindi senza
[continue reading…]

GRECIA. Elezioni il 20 settembre. Syriza nei sondaggi avanti di 3,5 punti

Notizie Geopolitiche – Dopo aver sciolto il parlamento e nominato come premier di transizione il Primo magistrato Vasiliki Thanou-Christofilou, il presidente greco Prokopis Pavlopoulous ha confermato il termine delle elezioni politiche per il 20 settembre, in linea con quanto ci si aspettava. Alla crisi politica si era arrivati su iniziativa dello stesso premier Alexis Tsipras,
[continue reading…]

FRANCIA. Arrestati due giornalisti che ricattavano il re del Marocco FRANCIA. Arrestati due giornalisti che ricattavano il re del Marocco

di Belkassem Yassine – Due giornalisti francesi, lo scrittore Eric Laurent e la co-auttrice Catherine Graciet, sono stati arrestati dalle autorità di Parigi per tentata estorsione ai danni del re del Marocco Mohammed VI. I fatti hanno avuto inizio il 23 luglio, quando Laurent ha preso contatto con il Palazzo reale per informare dell’intenzione di
[continue reading…]

GIAPPONE. Riarmo: varata portaerei, classificata come “portaelicotteri” GIAPPONE. Riarmo: varata portaerei, classificata come “portaelicotteri”

Notizie Geopolitiche – La crescita delle spese militari della Cina, come pure le tensioni per le isole contese, i convogli navali che circumnavigano il Giappone e la costruzione da parte di Pechino di isole artificiali a scopo militare nel Mar Cinese Meridionale, stanno spingendo il governo i Tokyo ad alzare la propria spesa militare ed
[continue reading…]

In evidenza

ESCLUSIVO. Strage di Susa. Il terrorista Rezgui: Notizie Geopolitiche ha sentito chi lo conosceva ESCLUSIVO. Strage di Susa. Il terrorista Rezgui: Notizie Geopolitiche ha sentito chi lo conosceva

di Najeh Zaghdoudi e Ghazy Eddaly – A quattro giorni dalla strage di Susa (Sousse) il presidente della Tunisia Beji Caid Essebsi ha ammesso in un’intervista alla radio francese Europe 1 che il sistema di sicurezza del paese presenta ancora delle falle, nonostante siano passati tre mesi dal sanguinoso attacco al Museo del Bardo in
[continue reading…]

Esclusiva NG. Parla Gianfranco Fini, ‘Sto studiando l’Islam. È ora che l’occidente apra davvero gli occhi’ Esclusiva NG. Parla Gianfranco Fini, ‘Sto studiando l’Islam. È ora che l’occidente apra davvero gli occhi’

di Enrico Oliari e Daniele Priori – L’ex ministro degli Esteri e presidente della Camera: “No a un intervento in Libia. Sarebbe disastroso”. E sull’Ue: “Da uomo di destra dico: servono vere politiche comuni. Gli Stati dovranno cedere ancora sovranità” – Libia, Russia, Israele, Isis. Ma anche Islam: un “a tu per tu” con Gianfranco
[continue reading…]