La crisi ucraina e il gas per l’Europa: gli Usa ci sperano, la Russia ci ripensa e l’Iran ci prova

Primo piano

La crisi ucraina e il gas per l’Europa: gli Usa ci sperano, la Russia ci ripensa e l’Iran ci prova

di Enrico Oliari e Ehsan Soltani – La crisi ucraina e i conseguenti rapporti più o meno autenticamente burrascosi dell’Unione europea con la Russia stanno gettando le tracce di una nuova geopolitica del gas: per quanto sia difficile che realmente quanto sta accadendo nel paese di Kiev possa incrinare in modo duraturo i rapporti fra
[continue reading...]

I principali articoli inediti di Notizie Geopolitiche

- Articoli in evidenza

- Primo piano

- Interviste

Focus

Libia. Rapito diplomatico tunisino dopo l’ambasciatore della Giordania Libia. Rapito diplomatico tunisino dopo l’ambasciatore della Giordania

di Saber Yakoubi – In Libia pare esserci ormai la caccia al diplomatico. A soli due giorni dal rapimento dell’ambasciatore della Giordania, Fawaz Aitan, è stato sequestrato un funzionario dell’ambasciata tunisina. A rapire il diplomatico tunisino, il cui nome è Mohamed Bechikh, sarebbero stati aderenti a gruppi islamisti che hanno chiesto in cambio del rilascio
[continue reading...]

Corea del Sud. Restrizioni ai visti per motivi familiari Corea del Sud. Restrizioni ai visti per motivi familiari

di Giancarlo Pappagallo – La Corea del Sud ha introdotto nuove misure restrittive ai visti e ai permessi di soggiorno per motivi familiari. La questione riguarda ogni anno migliaia di nuove famiglie “miste” e, in particolare, i matrimoni stipulati con intervento di agenzie matrimoniali specializzate. Negli ultimi anni si è verificato un picco di richieste
[continue reading...]

Abutalebi: il diplomatico iraniano dal passato scomodo. Sospettato di un omicidio a Roma Abutalebi: il diplomatico iraniano dal passato scomodo. Sospettato di un omicidio a Roma

di Ehsan Soltani – La portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Marzieh Afkham, ha protestato duramente per il voto del Senato degli Stati Uniti che vieta l’entrata nel paese del nuovo ambasciatore della Repubblica islamica presso le Nazioni Unite, Hamid Abutalebi, affermando in una nota che “il trattamento riservato dal governo Usa all’ambasciatore presso l’Onu
[continue reading...]

Albania. Via libera al Tap, porterà il gas azero in Italia Albania. Via libera al Tap, porterà il gas azero in Italia

di Giacomo Dolzani – Il progetto Tap (Trans Adriatic Pipeline) ha ricevuto il via libera del Consiglio nazionale del Territorio (Kkt), organo del governo albanese presieduto dal Primo Ministro Edi Rama, il quale ha dato l’assenso per l’inizio della prima fase dei lavori di realizzazione dell’impianto che contribuirà a portare il gas azero in Europa;
[continue reading...]

Sanzioni ammorbidite: gli Usa vendono pezzi per gli aerei all’Iran Sanzioni ammorbidite: gli Usa vendono pezzi per gli aerei all’Iran

di Ehsan Soltani – In settembre Notizie Geopolitiche aveva dato notizia (vedi) della situazione disastrosa in cui versava la flotta civile iraniana a causa delle misure adottate dalla comunità internazionale per colpire il programma nucleare: come aveva affermato Sirous Baheri, direttore della compagnia aerea di bandiera, la Iran Air, “a causa delle sanzioni più del
[continue reading...]

Usa. Quando è lo Stato a torturare i prigionieri Usa. Quando è lo Stato a torturare i prigionieri

C. Alessandro Mauceri – Nel 1984 le Nazioni Unite sentirono l’”esigenza” di dotarsi di un accordo internazionale che riguardasse il rispetto dei diritti umani, già ritenuti inalienabili. Sono passati ormai trent’anni, ma la situazione non pare essere migliorata, anzi. E anche tra le nazioni ritenute le più “civilizzate” e rispettose dei diritti umani, spesso vengono
[continue reading...]

Repubblica Centrafricana. Al via la missione militare a guida Ue Repubblica Centrafricana. Al via la missione militare a guida Ue

di Giacomo Dolzani – Ha preso il via la missione dell’Unione Europea nella Repubblica Centrafricana, volta a ristabilire la pace o almeno a stabilizzare la situazione in un paese ormai nel caos. Il contingente sarà costituito da un migliaio di militari, guidati dal generale francese Philippe Pontiers; solo pochi mesi fa infatti, dopo il via
[continue reading...]

La CIG intima al Giappone di interrompere la cacci alle balene La CIG intima al Giappone di interrompere la cacci alle balene

di Salvatore Caruana – La vicenda giudiziaria che vedeva coinvolte Gippone ed Australia si è conclusa con la sentenza della Corte internazionale di Giustizia che ha condannato il Giappone per le operazioni di caccia alle balene nel Mar glaciale Antartico e ne ha stabilito l’interruzione della pratica. Il verdetto della Corte dell’Aia pone fine ad
[continue reading...]

Ucraina. La Russia ritira un contingente. Come funzionerebbe l’attacco Ucraina. La Russia ritira un contingente. Come funzionerebbe l’attacco

di Giovanni Caprara – Mosca ha confermato il rientro alla base di un battaglione della 15a brigata di artiglieria motorizzata dall’Oblast di Rostov sul Don, al confine con l’Ucraina orientale. Nonostante questo, le formazioni russe dispiegate nelle parti settentrionali ed orientali dei confini ucraini, rappresentano ancora una vera forza di invasione . Secondo gli analisti
[continue reading...]

Saadi Gheddafi chiede scusa alla nazione. Presto al via il processo Saadi Gheddafi chiede scusa alla nazione. Presto al via il processo

di Guido Keller – Il terzogenito di Muammar Gheddafi, Saadi, noto in Italia per essere stato calciatore dal 2003 al 2007 nelle squadre del Perugia, della Sampdoria e della Udinese, ha chiesto scusa e perdono alla nazione in un video trasmesso dalla televisione di Stato libica. Saadi, che oggi ha quarant’anni, durante la rivoluzione che
[continue reading...]

Ultimissime

BRASILE. Sciopero a Salvador de Bahia: omicidi, saccheggi e poliziotti multati BRASILE. Sciopero a Salvador de Bahia: omicidi, saccheggi e poliziotti multati

Notizie Geopolitiche – A neanche due mesi dall’inizio dei Mondiali di calcio si fa sentire in Brasile, per la precisione a Salvador de Bahia, nel Nordest del paese, lo sciopero degli agenti di polizia: in soli tre giorni nella città sono moltiplicati i reati, con saccheggi ovunque e 39 omicidi, al punto che il governo
[continue reading...]

MALI. Liberi 5 operatori umanitari rapiti a febbraio

Agi – Soldati del contingente francese di stanza in Mali hanno liberato dopo oltre due mesi cinque operatori umanitari, che erano stati sequestrati nel nord-est del Paese africano l’8 febbraio scorso: lo hanno reso noto l’Eliseo e la Presidenza maliana con un comunicato congiunto, nel quale si precisa che la liberazione degli ex ostaggi è
[continue reading...]

MALESIA. Shell scopre nuovo giacimento di gas naturale nel Mar Cinese MALESIA. Shell scopre nuovo giacimento di gas naturale nel Mar Cinese

di Giacomo Dolzani – Un nuovo giacimento di gas naturale è stato scoperto nelle acque profonde al largo della Malesia; ad annunciarlo in un comunicato è l’ufficio stampa di Shell, compagnia che ha eseguito con successo le esplorazioni negli ultimi mesi. Il colosso anglo olandese degli idrocarburi detiene infatti l’85% del blocco denominato SK318 (il
[continue reading...]

UCRAINA. Al via l’incontro di Ginevra; Putin, ‘in Crimea c’erano militari russi, nell’Est no’ UCRAINA. Al via l’incontro di Ginevra; Putin, ‘in Crimea c’erano militari russi, nell’Est no’

Notizie Geopolitiche – Si tiene a Ginevra l’incontro sulla crisi ucraina fra i ministri degli Esteri di Kiev, Usa, Russia e Ue, ma già prima della riunione Chaterine Ashton, il capo della diplomazia europea, si è vista con il Segretario di Stato Usa, John Kerry. Sul tema è intervenuto da Mosca anche il presidente russo
[continue reading...]

NIGERIA. Liberate oltre 100 delle 129 studentesse rapite dal Boko Haram. Forse NIGERIA. Liberate oltre 100 delle 129 studentesse rapite dal Boko Haram. Forse

Notizie Geopolitiche – Sono state liberate oltre 100 delle 129 ragazze di una scuola di Chibok, nel nord est della Nigeria, rapite dal gruppo islamista secessionista del Boko Haram lunedì scorso: a darne notizia è l’esercito di Abuja, il quale ha fatto anche trapelare che le studentesse erano state portate nelle foreste vicine al confine
[continue reading...]

UCRAINA. Scontri: 3 morti a Mariupol; reparti si arrendono a Slaviansk UCRAINA. Scontri: 3 morti a Mariupol; reparti si arrendono a Slaviansk

Notizie Geopolitiche – Il ministro dell’Interno ucraino Arsene Avakov ha comunicato oggi che a causa degli scontri con le Forze di sicurezza sono rimasti uccisi a Mariupol, nella regione ucraina orientale di Donetsk, tre miliziani filo-russi e 13 sono stati feriti. Nella ricostruzione fatta dal ministro, ieri sera alcune centinaia di miliziani armati hanno preso
[continue reading...]

CINA. Pubblicò voci su scandali politici, 3 anni a noto blogger

Agi – Tre anni di carcere al blogger cinese Qin Zhihui, per la diffusione di false voci in rete su noti personaggi politici e altre figure pubbliche. A Qin, noto come Qinhuohuo sulla piattaforma di Weibo, il Twitter cinese, i giudici della Corte del Popolo del distretto di Chaoyang, a Pechino, hanno inflitto il massimo
[continue reading...]

GIORDANIA. Caccia distruggono mezzi di jihadisti provenienti dalla Siria GIORDANIA. Caccia distruggono mezzi di jihadisti provenienti dalla Siria

Notizie Geopolitiche – L’aviazione giordana ha colpito e distrutto oggi alcuni automezzi coperti da mimetica che hanno sconfinato dalla Siria, appartenenti quasi sicuramente a forze jihadiste. La frontiera giordano-siriana è lunga 370 km e il governo di Amman si è detto in più occasioni preoccupato per il rischio di infiltrazioni di combattenti coinvolti nel conflitto
[continue reading...]

UCRAINA. Tensione altissima. Rasmussen fortifica le difese della Nato UCRAINA. Tensione altissima. Rasmussen fortifica le difese della Nato

Notizie Geopolitiche – Dopo che separatisti filo-russi hanno preso il controllo di altri edifici governativi nelle zone orientali del paese, si sono opposti all’entrata delle truppe ucraine a Kramatorsk, hanno preso due ostaggi ucraini a Krasny Luch e sono entrati a Slaviansk a bordo di sei veicoli blindati ucraini con issata la bandiera russa, il
[continue reading...]

ISRAELE. Rinviato l’incontro fra israeliani e palestinesi, forse si terrà domani

Notizie Geopolitiche – Senza che ancora se ne conoscano ufficialmente i motivi, è stato rinviato l’incontro previsto per oggi fra israeliani e palestinesi, dopo la crisi dei giorni scorsi che aveva portato ad uno stop dei negoziati a causa della mancata liberazione da parte di Tel Aviv di prigionieri palestinesi (com’era previsto dai pre-accordi) e
[continue reading...]

SUD SUDAN. Riek Machar, ‘conquisteremo Juba e pozzi petroliferi nel nord’ SUD SUDAN. Riek Machar, ‘conquisteremo Juba e pozzi petroliferi nel nord’

di Giacomo Dolzani – Riek Machar, capo dei ribelli che in tutto il Sud Sudan combattono contro le forze del presidente Salva Kiir, è tornato a parlare in pubblico; lo ha fatto tramite un’intervista rilasciata all’agenzia France Presse dalla città di Nasir, nello stato dell’Alto Nilo, nel nord-est del paese, dove sono situati diversi importanti
[continue reading...]

In evidenza

Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia

di Enrico Oliari, con la collaborazione di Saber Yakoubi – Ha 35 anni, Hassan Ben Brik, e a smentire l’idea di lui come di un terrorista che cammina per strada con due bombe a mano alla cintola ed un fucile Kalashnikov sotto la tunica grigia, sono i suoi occhi sereni, quasi tranquillizzanti, disegnati come dal
[continue reading...]

Lo slancio dell’Azerbaijan verso l’Europa. E la ferita del Nagorno Karabakh. Intervista all’Ambasciatore Sadiqov Lo slancio dell’Azerbaijan verso l’Europa. E la ferita del Nagorno Karabakh. Intervista all’Ambasciatore Sadiqov

di G. Dolzani, E. Oliari, E. Soltani – Il suo nome, Azerbaijan, risuona lontano nello spazio e nel tempo. Tuttavia l’economia in crescita, le forniture energetiche, gli scambi commerciali e lo slancio culturale portano il paese caucasico vicino, vicinissimo all’Italia e all’Europa, fino a farne un ponte naturale nell’area, un terreno appetibile per chi crede nella
[continue reading...]