Investimenti massicci di Putin nella Difesa. Il clima è ormai da Guerra Fredda

Primo piano

Investimenti massicci di Putin nella Difesa. Il clima è ormai da Guerra Fredda

di Giovanni Caprara – Il livello di scontro tra la NATO e la Russia rischia di alterare gli equilibri post guerra fredda. Un ritorno ai tempi del confronto bipolare fra Stati Uniti e Federazione Russa, indurrebbe ad una nuova interdipendenza fra gli Stati non allineati, agevolata dagli inediti assetti geopolitici in Europa e Vicino Oriente.
[continue reading...]

I principali articoli inediti di Notizie Geopolitiche

- Articoli in evidenza

- Primo piano

- Interviste

Al di là dei fatti drammatici che accadono realmente laddove l'integralismo e la violenza dilagano, la rete è oggi inondata da immagini e concetti falsi di chi, in nome del perbenismo o nell'interesse di una politica becera, vorrebbe una guerra di religione. Eccone qualche esempio:

- Bufale islamofobiche in rete

- Bufale geopolitiche in rete

- Bufale xenofobiche in rete

Focus

La Turchia rifiuta di combattere lo Stato islamico La Turchia rifiuta di combattere lo Stato islamico

di Shorsh Surme – La Turchia, membro della Nato che d’anni cerca di entrare a far parte dell’Unione Europea, non parteciperà alla coalizione internazionale per combattere i jihadisti dello Stato islamico (Isis) e non concederà l’utilizzo delle proprie basi di Incirlik e Batman, nel Kurdistan della Turchia, come punto di partenza dei raid contro gli
[continue reading...]

Fiji. L’era Bainimarama non tramonta: da golpista si fa eleggere presidente Fiji. L’era Bainimarama non tramonta: da golpista si fa eleggere presidente

di C. Alessandro Mauceri – Nei giorni scorsi, nelle isole Fiji, si sono svolte le prime elezioni democratiche (o presunte tali) dopo otto anni. Fiji è famosa per le sue spiagge di sabbia bianca, le acque limpide, le palme e il sole. Da molti anni però la situazione è ben diversa: dietro la bellezza dell’isola
[continue reading...]

Stati Uniti e Russia verso la Guerra Fredda spaziale Stati Uniti e Russia verso la Guerra Fredda spaziale

di Luca Tolu – Come spesso è accaduto nelle relazioni internazionali, i periodi di crisi influenzano più aspetti nei rapporti bilaterali, tra i quali non è mai risultato immune quello della ricerca spaziale, in passato vero e proprio terreno di competizione tra i due blocchi. Uno scenario che rischia di ripetersi anche oggi. La crisi
[continue reading...]

L’Isil è sempre stato legato ad al-Qaeda. Solo non andava bene farlo sapere. Perché… L’Isil è sempre stato legato ad al-Qaeda. Solo non andava bene farlo sapere. Perché…

di Enrico Oliari – L’Isil (Stato islamico dell’Iraq e del Levante, Is, Isis, Daesh) è nato grazie ai finanziamenti delle monarchie del Golfo, in particolare del Qatar, grande alleato e investitore in Occidente, su interesse degli Stati Uniti, i quali si proponevano così di indirizzare energie forti nella lotta contro Bashar al-Assad in Siria senza
[continue reading...]

Armenia. Erevan compra missili a lungo raggio, ma il paese è solo contro tutti Armenia. Erevan compra missili a lungo raggio, ma il paese è solo contro tutti

di Giacomo Dolzani – Il ministro della Difesa armeno, Seiran Ohanian, ha affermato, nel suo discorso in occasione dell’incontro con gli studenti dell’università statale di Scienze Economiche di Erevan, che l’Armenia acquisterà a breve nuove armi a lunga gittata, non specificandone però il genere e, soprattutto, chi sarà il fornitore, in quanto segreto di stato.
[continue reading...]

Cina. Pechino schiera 15mila uomini e pezzi di artiglieria sul confine russo Cina. Pechino schiera 15mila uomini e pezzi di artiglieria sul confine russo

di Giacomo Dolzani – La crisi in ucraina, in seguito all’occupazione della Crimea da parte delle forze russe ed alla politica aggressiva portata avanti da Mosca nell’est del paese, ha visto finora la contrapposizione dei due blocchi composti da Unione Europea e Nato da una parte e la Russia dall’altra. Il confronto si è per
[continue reading...]

Alla ricerca del senno perduto. David Cameron si reca nella capitale scozzese per un ultimo appello. Alla ricerca del senno perduto. David Cameron si reca nella capitale scozzese per un ultimo appello.

di Michele Convertino – EDIMBURGO. Ieri David Cameron è arrivato in Scozia per rilanciare un sentimento d’unione che sembra perduto. Il premier, il cui intervento ha avuto luogo nei palazzi della Scottish Widows, si è detto seriamente preoccupato per il futuro del Regno Unito e della Scozia. “Vogliamo disperatamente che rimaniate con noi; non vogliamo
[continue reading...]

Siria. Liberati i peacekeeper Undof rapiti da al-Nusra Siria. Liberati i peacekeeper Undof rapiti da al-Nusra

di Guido Keller – I miliziani del Fronte al Nusra, che il 29 agosto hanno preso il controllo del valico di Qunaytra, sulle Alture del Golan, sconfiggendo insieme ai militari dell’Esercito Libero siriano le forze di Damasco, hanno liberato i 45 peacekeeper delle Nazioni Unite provenienti dalle isole Fiji della missione Undof che erano stati
[continue reading...]

Iraq. La liberazione di Amirli Iraq. La liberazione di Amirli

di Maryam Hanifi – ERBIL – I recenti attacchi dello Stato Islamico (Isil) hanno messo in pericolo la vita di migliaia di cittadini iracheni nelle zone settentrionali dell’Iraq, al punto che cristiani e appartenenti alle minoranze yazidi e turkmeni sono stati costretti ad abbandonare le loro case. Ad Amerli, liberata dopo 74 giorni di assedio,
[continue reading...]

Ebola. Quando ad essere endemica è la paura. E gli interessi Ebola. Quando ad essere endemica è la paura. E gli interessi

di C. Alessandro Mauceri – Ormai non passa giorno senza che i media mettano in guardia contro i rischi connessi con una potenziale diffusione del virus Ebola. in Europa o persino in Italia. In realtà in Africa di epidemie di Ebola negli ultimi quarant’anni ce ne sono state decine. E ogni volta queste epidemie sono
[continue reading...]

“Spedizione” italiana in Corea del Nord: l’”apriporta” Giacomo Bezzi spiega il perché “Spedizione” italiana in Corea del Nord: l’”apriporta” Giacomo Bezzi spiega il perché

di Enrico Oliari – Rete e stampa shoccati dal viaggio del senatore Antonio Razzi (FI) e di Matteo Salvini (Lega) in Corea del Nord, una visita interpretata, certamente in modo improprio, come un tributo a uno dei nemici per eccellenza dell’Occidente. Ma, come spesso accade, il preconcetto genera confusione e non permette di vedere in
[continue reading...]

Ultimissime

IRAN. Esercitazioni navali congiunte con Marina militare cinese IRAN. Esercitazioni navali congiunte con Marina militare cinese

di Giacomo Dolzani – È prevista per il 24 settembre prossimo un’esercitazione congiunta tra la Marina militare di Teheran e quella di cinese; ad annunciarlo è l’ammiraglio Habibollah Sayyari, comandante della marina iraniana. Pechino, nei giorni scorsi, ha infatti inviato due navi da guerra che, da sabato, sono ormeggiate nel porto di Bandar Abbas, sullo
[continue reading...]

TURCHIA. Zeybekci, ‘incremento interscambio economico con Iran è fondamentale’ TURCHIA. Zeybekci, ‘incremento interscambio economico con Iran è fondamentale’

di Giacomo Dolzani – Secondo quanto dichiarato ieri dal ministro dell’Economia turco Nihat Zeybekci, in un’intervista alla radio iraniana Irna, l’espansione delle relazioni economiche con Teheran sono una priorità per il governo di Ankara, aggiungendo che un accordo di cooperazione tra i due paesi sarebbe una grande facilitazione per l’aumento dell’interscambio tra le due nazioni.
[continue reading...]

IRAQ. L’Isil riconquista due città. E la Russia si dice pronta ad intervenire IRAQ. L’Isil riconquista due città. E la Russia si dice pronta ad intervenire

Notizie Geopolitiche – Le milizie jihadiste dell’Isil, guidate nella battaglia da Saad al-Obeidi, sono riuscite a riconquistare le città di Alsger e Saqlawiyah, a nord di Falluja, e a fare una cinquantina di prigionieri fra i militari. Fonti dell’esercito hanno comunicato alla stampa che la causa di questo va ricercata nello “scarso coordinamento tra la
[continue reading...]

UCRAINA. L’esercito ritira l’artiglieria dalla zona cuscinetto UCRAINA. L’esercito ritira l’artiglieria dalla zona cuscinetto

Notizie Geopolitiche – Applicando quanto concordato all’incontro di Minsk del 5 settembre con Osce, rappresentanze dei ribelli e Russia, il governo di Kiev ha disposto il ritiro dell’artiglieria, il rispetto della zona cuscinetto di 30 km. a ridosso delle aree controllate dai filo-russi e l’osservanza dell’interdizione al sorvolo di Donetsk e di Lugansk. Sono comunque
[continue reading...]

CINA. Ancora attentati nello Xinjiang CINA. Ancora attentati nello Xinjiang

Notizie Geopolitiche – Ancora tensioni nello Xinjiang, regione nel nord-ovest della Cina abitata dalla minoranza islamica turcofona degli uighuri: almeno due persone sono morte e varie sono rimaste ferite in diverse esplosioni di cui una su un treno che transitava nella contea di Luntai, all’estremo confine settentrionale del deserto di Taklamakan, nel centro dello Xinjiang,
[continue reading...]

YEMEN. Firmata a Sanaa la (fragile) tregua con gli Huthi, con regia Onu YEMEN. Firmata a Sanaa la (fragile) tregua con gli Huthi, con regia Onu

Notizie Geopolitiche – Grazie alla mediazione dell’Onu è stato firmato a Sanaa un accordo di tregua fra i miliziani sciiti Huthi e le autorità yemenite. Dopo che lo scorso 30 agosto sono saltati i colloqui con il presidente Abdu Rabu Mansour Hadi, i miliziani Huthi, che nella loro avanzata hanno preso il controllo di alcune
[continue reading...]

Il ss Mario Giro all’assemblea generale della Comunità radiotelevisiva italofona Il ss Mario Giro all’assemblea generale della Comunità radiotelevisiva italofona

Farnesina – Il Sottosegretario Mario Giro ha aperto stamane a Torino l’assemblea generale della Comunità radiotelevisiva italofona, illustrando i prossimi progetti per la promozione e la diffusione della nostra lingua. Si è particolarmente soffermato sulle giornate degli Stati generali della lingua italiana che si terranno ad ottobre a Firenze e che riuniranno addetti ai lavori
[continue reading...]

RUSSIA. Khodorkovsky prossimo candidato al Cremlino? ‘Putin lo sapeva’

TMNews – Mikhail Khodorkovsky è pronto a diventare un giorno “presidente di crisi” della Russia. E oggi in un’intervista al quotidiano russo Vedomosti sostiene che nel momento in cui venne rilasciato dal carcere, il Cremlino sapeva bene che non sarebbe “rimasto in silenzio”. L’ex oligarca, arrestato in Russia nel 2003 e considerato uno dei più
[continue reading...]

EGITTO. Attentato, ucciso un testimone chiave contro Morsi EGITTO. Attentato, ucciso un testimone chiave contro Morsi

Notizie Geopolitiche – Uno dei testimoni chiave dell’accusa nel processo contro l’ex presidente Mohamed Morsi per l’evasione dal carcere avvenuta nel 2011, il tenente colonnello Mahmud Abu Serei, è rimasto ucciso in Egitto a causa di una bomba esplosa nei pressi del Ministero dell’Interno, al Cairo. Con lui ha perso la vita un agente, mentre
[continue reading...]

NIGERIA. Contatti fra Abuja e il Boko Haram per la liberazione delle studentesse NIGERIA. Contatti fra Abuja e il Boko Haram per la liberazione delle studentesse

Notizie Geopolitiche – Le autorità di Abuja hanno preso contatti con il Boko Haram, il gruppo islamista secessionista autore di una catena lunghissima di stragi, di rapimenti di civili e di una cruenta guerra con l’esercito per ottenere l’indipendenza del nord-est del paese, ricco di risorse naturali, e trasformarlo in uno Stato islamico. Secondo fonti
[continue reading...]

CINA. Anche gli studenti si uniscono alle proteste per chiedere maggiore democrazia CINA. Anche gli studenti si uniscono alle proteste per chiedere maggiore democrazia

Notizie Geopolitiche – Studenti in protesta a Hong Kong contro l’autoritarismo cinese: stando all’annuncio fatto dai rappresentanti, le manifestazioni dureranno una settimana. Si fonderanno quindi con le iniziative di Occupy Central, guidate da Benny Tai, per opporsi alla decisione di Pechino di non cedere alle richieste del movimento democratico e di voler mantenere l’opzione di
[continue reading...]

SIRIA. Il portavoce dell’Isil incita ad uccidere i cittadini occidentali SIRIA. Il portavoce dell’Isil incita ad uccidere i cittadini occidentali

Notizie Geopolitiche – Abu Mohammed al-Adnani al-Shami (il cui nome originale è probabile Taha Subhi Falaha), portavoce dell’Isil, ha lanciato un appello ai miliziani del gruppo jihadista a uccidere i cittadini dei Paesi che partecipano alla coalizione indetta dagli Usa per contrastarne l’avanzata in Iraq. In un video diffuso in più lingue al-Adnani ha affermato
[continue reading...]

In evidenza

Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa Perché “sì” agli F-35. Intervista al gen. Vincenzo Camporini, già capo di S.m. della Difesa

di Gaetano de Pinto – In questi ultimi mesi l’operazione “spending review”, messa in campo dalla classe politica, ha colpito tra i vari settori anche quello della Difesa ed in particolare il programma Joint Strike Fighter (programma di sviluppo dei cacciabombardieri F-35 ndr.), tanto da spingere il neo-ministro della difesa Roberta Pinotti a dubitare della
[continue reading...]

Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia Noi in Tunisia per la Legge coranica. E in Siria contro al-Assad. Intervista ad Hassan Ben Brik, leader di Ansar al-Sharia

di Enrico Oliari, con la collaborazione di Saber Yakoubi – Ha 35 anni, Hassan Ben Brik, e a smentire l’idea di lui come di un terrorista che cammina per strada con due bombe a mano alla cintola ed un fucile Kalashnikov sotto la tunica grigia, sono i suoi occhi sereni, quasi tranquillizzanti, disegnati come dal
[continue reading...]